CONTATTAMI AL 371-33.14.918

Il leader efficace, colui che possiede la maestria Featured

Sei un capo, hai risorse da gestire? Hai un gruppo di lavoro che vuoi motivare? 

Partendo dal presupposto che la motivazione è qualcosa che nasce dall'interno e non da stimoli esterni,  puoi sicuramente agire per fare in modo che il tuo gruppo si appassioni alle cose che fa. 

Sai quali sono le caratteristiche che devi possedere per riuscirci? 

Individuiamole assieme! 

Un buon capo per motivare i suoi collaboratori,  piuttosto che  preoccuparsi  di essere soltanto una guida per il suo gruppo, deve saper esercitare la Maestria. 

Cosa significa esercitare la Maestria? Significa essere in grado di far scoprire alle persone le capacità che posseggono e metterle nelle condizioni di svilupparle e di esercitarle al meglio. 

Questo è la più grande leva motivazionale che ci sia. 

Il leader maestro è colui che libera la potenzialità delle proprie risorse e che le legittima le ad essere grandi; è colui che è in grado di far comprendere loro chi sono capaci di essere. 

Le teorie degli anni '90 sulla leadership ne proponevano un modello in cui spronavano il leader a circondarsi di persone simili a sé. 

Oggi il leader viene sollecitato verso l’opposto. Viene spronato a circondarsi di persone quanto più diverse da sé per aiutarlo a sviluppare le differenze e crescere su queste. Il vero maestro è colui che guarda il suo collaboratore per conoscerlo ed esaltarne le caratteristiche. 

Il bravo leader, quindi, è colui che è in grado di sospendere il giudizio e di comprendere e accettare le differenze per valorizzarle. 

Che caratteristiche quindi deve avere il leader che possiede la Maestria? 

  1. ESALTA LE DIFFERENZE 
    Un buon capo si circonda di persone diverse da lui e alle quali non chiede di omologarsi, lasciando libere le persone di ragionare e di esprimersi. In questo si cela il segreto per aumentare la produttività. Il leader che ha la Maestria sa analizzare le persone e sa individuare in cosa le persone sono brave. Sa capire dove risiede la capacità  e sa valorizzare quella capacità spronando la persona a fare quello che sa fare bene. 

  2. TRASMETTE LA TECNICA 
    Il bravo leader deve poter trasmettere la tecnica, deve continuare a sviluppare le proprie competenze, deve conoscere il business in cui è inserito, senza necessariamente esserne il più esperto. Deve continuare a studiare per essere credibile nel suo ruolo di Maestro. E soprattutto condivide quello che sa, senza essere geloso di informazioni e conoscenza, senza temere di far crescere i propri collaboratori. Non è geloso delle proprie competenze e sa trasmetterle. 

  3. INDICA LA VIA MAESTRA 
    Il leader è colui che sa dare un senso, un significato, uno scopo e sa trasmetterlo al suo gruppo. Sa raggiungere risultati di eccellenza anche in mancanza di informazioni. Nel periodo storico in cui viviamo  soffriamo il non saper dare un senso alle cose cha facciamo. Il vero Leader è colui che sa da dare un senso alle cose che chiede di realizzare al suo team, e sa dare visione prospettica.

 

Tu che leader sei? 

Ti sei riconosciuto in queste caratteristiche? 

Ti sei mai chiesto come svilupparle? 

Articoli collegati